“NISIDA: Un incontro tra ricerca e territorio per la rigenerazione sociale”

NISIDA, 1° luglio 2022: ”NISIDA: Un incontro tra ricerca e territorio per la rigenerazione sociale” è questo il titolo dell’iniziativa, patrocinata dal Comune di Napoli, promossa e organizzata dalla Fondazione Rut e dal Centro Studi Opera Don Calabria.

L’obiettivo centrale era quello di coinvolgere i ragazzi e le ragazze dell’Istituto Penale in un incontro/confronto con il Ministro della Salute Roberto Speranza e il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi a seguito di un percorso laboratoriale svoltosi nelle settimane precedenti. La salute, assenza di malattia o migliore qualità di vita? Questo il tema sul quale si è incentrata la riflessione dei ragazzi di Nisida.

L’obiettivo delle due giornate è stato quello di coinvolgere i giovani in un percorso articolato sulle diverse declinazioni di salute: fisica, mentale e sociale.

Nel primo incontro, attraverso un lavoro di gruppo basato su immagini stimolo, i ragazzi hanno definitivo il loro personale concetto di salute e fatto emergere i vissuti e le emozioni legate a questa tematica. Ad ogni foto scelta hanno associato una parola che esprimesse il loro personale punto di vista. Il lavoro finale è stato quello di creare collage e pannelli con foto e parole e organizzarli in uno spazio espositivo. Nella seconda giornata i ragazzi hanno raccolto le proprie riflessioni, idee e proposte finali elaborate durante il workshop. Nell’ultima giornata i ragazzi hanno fatto un gioco di ruolo ed è stato chiesto a loro di essere per un giorno il ministro della salute.

La domanda posta è stata:
“Se fossi il Ministro della Salute e/o il Sindaco di Napoli cosa faresti per migliorare la tua salute e quella della tua comunità?”

Tra le proposte e le riflessioni dei ragazzi:

  • Diminuzione delle pene per migliorare la salute intesa come equilibrio psicofisico;
  • Le malattie che temono di più: l’insanità mentale e diventare paraplegici;
  • Riconoscono come figura sanitaria lo psicologo;
  • Favorire nelle strutture carcerarie almeno una visita coniugale al mese (a Nisida non è possibile per mancanza di spazi adeguati);
  • Potersi curare in Campania senza dover andare in un’altra regione;
  • Legalizzare droghe leggere;
  • Più soldi agli ospedali pubblici;
  • Più lavoro e più guadagno – “Senza soldi non ci si può curare da nessuna parte”

.
Infine hanno elaborato in ordine di importanza cosa rappresenta per loro il concetto ideale di benessere:

  • Felicità
  • Libertà
  • Famiglia
  • Palestra (cura del corpo)
  • Soldi


Le riflessioni e gli elaborati prodotti sono stati poi presentati al Ministro della Salute Roberto Speranza e al Sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi durante l’iniziativa tenutasi il 1 Luglio 2022 presso l’Istituto Penale per i Minori.

Un’esperienza che non dimenticherò mai [..] Tutti hanno diritto ad una seconda possibilità e nei loro occhi ho visto una grande voglia di riscatto. Le nostre strutture di detenzione devono avere sempre più una funzione di rieducazione come è scritto nella nostra Costituzione. Così il Ministro della Salute, Speranza ha commentato l’incontro.
Durante la giornata è stato inoltre presentato il progetto di ricerca “Carta Etica: Buone pratiche di rigenerazione sociale nell’ambito della povertà educativa, del sostegno alle donne e dell’accoglienza in uno scenario post-pandemico”, realizzato insieme al Centro Studi Opera Don Calabria con la partecipazione dei partner del territorio Dedalus, Gruppo Laici del Terzo Mondo, Cooperativa EVA, Associazione Savio Condemi. La ricerca sarà volta all’analisi delle buone pratiche e delle esperienze territoriali significative su progetti di coesione e inclusione sociale nella Città Metropolitana di Napoli e in particolare rispetto ai temi dell’accoglienza, della povertà educativa e del protagonismo femminile.

Alla presentazione del progetto, hanno portato il loro contributo l’Assessore al Welfare del Comune di Napoli, Luca Trapanese, il Direttore Generale del Personale per le Risorse e per l’attuazione dei provvedimenti del Giudice Minorile, Giuseppe Cacciapuoti, il Direttore dell’Istituto Penale di Nisida, Gianluca Guida.

Sono intervenuti inoltre il Rabbino Capo di Roma, Rav Riccardo Di Segni che ha voluto mandare un contributo video e la Ministra dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, che in una lettera inviata ha sottolineato la centralità, all’interno dei penitenziari, del ruolo svolto dalla scuola e dalla formazione nella costruzione di nuove opportunità per i ragazzi e le ragazze.

Similar Posts

Bilancio 2023 Fondazione Rut

Pubblicato il bilancio di Fondazione Rut 2023, adottato in data 26 aprile 2024 dal Consiglio di Amministrazione e approv

Lorem ipsum dolor sit amet
Lorem ipsum dolor sit amet

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliq

Ricerca Linguistica
Ricerca Linguistica

Tre sono le direttrici di ricerca linguistica principali: studio della lingua ebraica, studio della lingua somala e svil